sabato 15 giugno 2013

Libri delle mie brame


Questa settimana sono stata molto presa con il lavoro e non ho avuto molto tempo per mettermi alla ricerca di nuovi libri da aggiungere alla mia già infinita lista dei desideri. In ogni caso ecco la mia wishlist numero 3.

 
Cronaca di un suicidio
di Gianni Biondillo
Serie Ispettore Michele Ferraro, Libro 5
196 pagine, Guanda 2013

Trama
Una semplice vacanza a Ostia, con la figlia Giulia. Doveva essere un momento di relax per l'ispettore Ferraro: qualche giorno di distensione per cercare di costruire un nuovo rapporto con quella ragazzina in piena adolescenza. Durante una nuotata al largo una barca alla deriva attira la loro attenzione. A bordo un biglietto lascia intendere che qualcuno ha deciso di porre fine alla sua vita. "Perdono tutti e a tutti chiedo perdono", c'è scritto. E sotto, "Non fate troppi pettegolezzi". Parole prese in prestito da Cesare Pavese, che Giulia, lettrice appassionata, riconosce subito. Una volta chiamati i colleghi di Roma, la faccenda sembrerebbe finita lì per Ferraro, se non fosse che il suicida ha lasciato un'ex moglie a Milano, e all'ispettore tocca l'ingrato compito, tornato a casa, di informare la donna. E così, suo malgrado, in una calda estate milanese, Ferraro si trova coinvolto insieme alla figlia in un'indagine sul destino di un uomo qualunque, Giovanni Tolusso, che partito dal nulla era riuscito caparbiamente a costruirsi una vita dignitosa. Fino a quando, in un'assolata mattina romana, il recapito di una cartella esattoriale aveva segnato l'inizio della sua fine... Il più kafkiano dei gialli di Biondillo, il più disperato, il più intimamente legato alla crisi economica che stiamo vivendo in questi anni difficili, in cui le nostre illusioni sembrano crollare, una a una, impietose.

E' nella mia wishlist perché..
Dopo aver letto Almost Blue vorrei leggere altri gialli italiani e questo è parzialmente ambientato a Milano, casa mia, quindi sarebbe un buon punto di partenza.



 
Joyland
di Stephen King
351 pagine, Sperling&Kupfer 2013

Trama
Estate 1973, Heavens Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perché la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare lei e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggi: dalla stramba vedova Emmalina Shoplaw, che gli affitta una stanza, ai due coetanei Tom ed Erin, studenti in bolletta come lui e ben presto inseparabili amici; dall'ultranovantenne proprietario del parco al burbero responsabile del Castello del Brivido. Ma Dev scopre anche che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello, infatti, è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa macabramente quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio intrattenendo i bambini con il suo costume da mascotte, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heavens Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.

E' nella mia wishlist perché..
Sto rischiando, lo so: il fatto che 22/11/63 non fosse horror non vuol dire che King abbia smesso di scrivere romanzi che fanno paura, però mi è piaciuta talmente tanto la sua scrittura che correrò il rischio. Oltretutto adesso si avvicina l'estate e qualche brivido fa bene.



 
Il bar delle grandi speranze
di J.R. Moehringer
484 pagine, Piemme 2009

Trama
Cresce catturato da una voce, J.R. La voce di suo padre, un disc jockey di New York, che ha preso il volo quando lui non aveva ancora detto la sua prima parola. Seduto sul portico della vecchia casa dei nonni, con l'orecchio schiacciato contro la radio, vorrebbe spremere da quel timbro caldo e baritonale i segreti dell'identità e del mondo degli uomini. Sua madre è il suo mondo, è la sua roccia, ma lui cerca, desidera ardentemente anche qualcosa di più, qualcosa che riesce, debolmente ma ossessivamente, ad avvertire solo in quella voce. A otto anni, quando anche la voce alla radio scompare, J.R. scappa disperato fino al bar all'angolo, e lì scopre un nuovo mondo, e un coro turbolento di nuove voci. Sono poliziotti e poeti, allibratori e soldati, star del cinema e pugili suonati, la varia umanità che si rifugia al "Dickens" per raccontare le proprie storie o scordare i propri guai. Saranno quelle "mosche da bar", uomini come suo zio Charlie, che si atteggia un po' a Bogart, come Colt, con il suo timbro da orso Yogi, come Joey D, un attaccabrighe dal cuore tenero, sarà anche quel mondo di uomini divertito o dolente a crescere J.R., a prendersi cura di lui, a farne un uomo, come una specie di paternità su commissione.

E' nella mia wishlist perché..
Libro appartenente alla mia wishlist già da tempo: mi piacciono i romanzi con molti personaggi e che raccontano molte storie, quindi credo proprio che sia il libro che fa per me.



 
Insieme e basta
di Anna Gavalda
555 pagine, Frassinelli 2004

Trama
Una storia d'amore tra quattro bizzarri personaggi. Camille, giovane artista di talento che sopravvive lavorando in un'impresa di pulizie; Franck cuoco famoso, ma un po' vanesio; Philibert, il coinquilino un po' matto che vende cartoline e Paulette, la nonna di Franck, che vive di ricordi. Un po' strani, un po' ingenui, i nostri eroi si ritrovano come quattro fiammiferi sotto lo stesso fuoco.

E' nella mia wishlist perché..
Vedi commento per il libro precedente! Anche qui diversi personaggi e diverse storie, oltretutto questo



 
The Mourning Hours
di Paula Treick DeBoard
336 pagine, Harlequin MIRA 2013

Trama
A family's loyalty is put to the ultimate test in this haunting and unforgettable debut.

Kirsten Hammarstrom hasn't been home to her tiny corner of rural Wisconsin in years-not since the mysterious disappearance of a local teenage girl rocked the town and shattered her family. Kirsten was just nine years old when Stacy Lemke went missing, and the last person to see her alive was her boyfriend, Johnny-the high school wrestling star and Kirsten's older brother. No one knows what to believe-not even those closest to Johnny-but the event unhinges the quiet farming community and pins Kirsten's family beneath the crushing weight of suspicion.

Now, years later, a new tragedy forces Kirsten and her siblings to return home, where they must confront the devastating event that shifted the trajectory of their lives. Tautly written and beautifully evocative, The Mourning Hours is a gripping portrayal of a family straining against extraordinary pressure, and a powerful tale of loyalty, betrayal and forgiveness.

E' nella mia wishlist perché..
Perché in ogni wishlist non posso non mettere un libro che mi ispira quasi solo per la copertina. In ogni caso dalla trama mi sembra un mistery romantico e familiare alla Kate Morton, quindi il tipo di storia che mi piace da morire.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va, lasciami la tua opinione!