The Time Traveller's Wife

Titolo italiano: La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo
Autore: Audrey Niffenegger
Anno di pubblicazione: 2005
Editore: Vintage
Pagine: 529

Iniziato il: 23 luglio 2010
Terminato il: 25 agosto 2010
Valutazione: ★★★ e mezzo

It’s hard being left behind. I wait for Henry, not knowing where he is, wondering if he is okay. It’s hard to be the one who stays.

(incipit)

Sono andata un po’ a rilento con questo libro, perchè nonostante fosse molto bello e originale, l’ho trovato inutilmente troppo lungo: molti capitoli avrebbero tranquillamente potuto essere tagliati e questo avrebbe probabilmente reso la lettura più scorrevole.

Nonostante il titolo, in realtà il protagonista del libro non è la moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo, bensì il marito, ovvero proprio l’uomo che viaggia nel tempo. Non mi ha affatto infastidita, come invece ho letto in alcune recensioni, la palese assurdità della malattia genetica di Henry: dopotutto è un romanzo di fantasia e il bello sta proprio nel fatto che in un libro del genere posso anche immergermi in una storia totalmente assurda. Mi è piaciuta molto l’idea di “spargere” la trama attraverso i vari episodi degli incontri di Clare e Henry nel passato (di Clare) e della loro vita nel presente e, nonostante la tristezza del finale (anche se il lettore viene preparato e “accompagnato” verso l’inevitabile conclusione che fin dall’inizio del libro tutti sappiamo che prima o poi sarebbe accaduta), la scena conclusiva è stata davvero molto, molto dolce e azzeccata. Mi dispiace non dare le 4 stelle che si sarebbe meritato pienamente se avesse avuto un centinaio di pagine in meno (o abbastanza cose da raccontare per giustificarle tutte e 529) in ogni caso devo procurarmi il film, perchè se fatto bene, deve essere veramente molto bello. Ah, la copertina è perfetta.

Rispondi