Pazzi per le saghe | Serie di Araminta Spook(ie)

Torna sul blog una rubrica che in passato avevo amato moltissimo: Pazzi per le saghe, dedicata alla scoperta nuove serie e saghe appartenenti ad ogni genere letterario. Alcuni post saranno impostati come delle vere e proprie recensioni (, altre invece delle semplici segnalazioni.

Protagonista del primo episodio è una serie per bambini (direi 6/8 anni) che ho letto quasi nella sua interezza: Araminta Spook (o Spookie, nella versione USA) di Angie Sage.

When you are a ghost living inside a suit of armour you do not go outside in a thunderstorm and expect to come back in one piece.



Araminta Spook vive in un’enorme casa infestata con una zia scorbutica e un adorabile zio vampiro ma si sente terribilmente sola: quando rischia di perdere la sua adorata vecchia magione, Araminta si dà da fare per spaventare tutti i potenziali acquirenti ma è in questa occasione che conosce una persona speciale, la piccola Wanda figlia di una famiglia di maghi e che sarà la sua fedele compagna in mille avventure. Insieme le due amiche andranno alla ricerca della spada perduta di un fantasma, indagheranno sul mistero di alcune rane scomparse, affronteranno dei un cugino-vampiro, ben due baby-fantasmi estremamente molesti e tutta una serie di altre creature spaventose.

La serie è attualmente composta da sette volumi, che possono essere letti in qualsiasi ordine (anche se consiglio di leggere il primo volume effettivamente per primo, così da capire da dove ha origine la storia) ed è davvero deliziosa.

Se il nome dell’autrice vi suona familiare, c’è un motivo: Angie Sage è l’autrice della saga di Septimus Heap, serie fantasy per ragazzi inizialmente tradotta da Salani e poi abbandonata, con mio sommo disappunto, al quarto o quinto volume. Nel caso di Araminta non ci sarà questo problema, visto che a quanto pare nessuno si è preso il disturbo di tradurla ma questo potrebbe essere un vantaggio per chi vuole iniziare a leggere in inglese e preferisce partire da dei libri semplici ma divertenti: a questo scopo questa saga è perfetta, e naturalmente è perfetta anche per avvicinare i ragazzi alla lettura in inglese.


I LIBRI:

1) My Haunted House
2) The Sword in the Grotto
3) Frognapped
4) Vampire Brat
5) Ghostsitters
6) Gargoyle Hall
7) Skeleon Island


L’AUTRICE

Angie Sage è inglese, ha studiato graphic design e illustrazione e ha scritto un sacco di libri per ragazzi tra cui la saga di Septimus Heap e ha illustrato moltissimi romanzi per bambini.

You May Also Like

2 Comments

  1. Letizia 6 Maggio 2018 at 16:06

    Io invece alle saghe proprio non riesco ad appassionarmi.. 🙁 Credo sia perchè come indole sono una lettrice a cui piace, da un libro all’altro, cambiare completamente mondo, paesaggi, emozioni. Per dirti, negli ultimi mesi sono passata dal Sussex di Jane Austen al Messico di Frida Kahlo al surreale ed inquieto manicomio dismesso in cui vengono internati i ciechi di Saramago,
    Forse per questo, quando ho provato ad accostarmi ad una saga ho sempre mollato, perchè dopo un po’ sento il bisogno, terminato il primo libro, di passare ad altro..
    Forse il segreto sarebbe alternare il libro di una saga con un libro differente, ma avrei paura poi di perdere il filo…
    Tu di solito come procedi, li leggi in sequenza uno dopo l’altro?

    1. La biblionauta 7 Maggio 2018 at 9:45

      Anche a me piace molto spaziare tra generi, stili e ambientazioni e non sono assolutamente in grado di leggere una saga tutta di fila: ne faccio indigestione e mi stufo. Di solito mi prendo sempre un po’ di pausa tra un libro e l’altro, come ritmo mi trovo bene con un volume ogni 1/2 mesi e nel mezzo leggo altro: così li leggo abbastanza vicini in modo da non dimenticarmi nulla ma faccio passare abbastanza tempo per non stancarmi

Rispondi a La biblionauta Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.