Udite udite! E’ uscito il nuovo romanzo di Arto Paasilinna

Torna in libreria l’uomo che mi ha fatto scoprire che gli autori del Nord Europa non scrivono solo thriller sanguinolenti ma sanno inventare personaggi indimenticabili e dipingerli con un’ironia intelligente e terribilmente divertente, che fa ridere e riflettere allo stesso tempo: Arto Paasilinna. Se non sapete chi sia vi consiglio assolutamente di procurarvi un suo romanzo (uno a caso, perché tanto sono uno più bello dell’altro, ma se proprio volete un titolo “L’anno della Lepre” è meraviglioso) e farvi incantare dalle distese nevose della Finlandia e dai suoi bizzarri abitanti.

Oggi, con mia grandissima gioia, vi annuncio che è stato finalmente tradotto e pubblicato da Iperborea un suo romanzo del 1994: La prima moglie e altre cianfrusaglie. Al solo leggere la trama mi è venuto un brivido di emozione, perché SO che amerò follemente questa storia!

Vi lascio i dettagli del libro; spero di riuscire a procurarmelo il prima possibile perché davvero non vedo l’ora e se qualcuno di voi l’avesse già letto… beh, fatemi sapere se vi è piaciuto!!

20161013103131_270_cover.jpg

La prima moglie e altre cianfrusaglie
di Arto Paasilinna

Edizioni Iperborea, 2016, 224 pp.
brossura 16.00 €

L’assicuratore Volomari Volotinen è un collezionista compulsivo di antiche rarità. Non c’è limite agli oggetti che desidera, né alle follie che è pronto a fare per metterci le mani, dal colbacco di Lenin agli slip di Tarzan, dalla dentiera del maresciallo Mannerheim alla ghigliottina che giustiziò Danton, da una clavicola di Cristo a un refrigeratore da latte scremato di inizio secolo, convertito con successo in distillatore di acquavite. Non è certo un caso che Volomari si sia perdutamente innamorato di Laura Loponen, di vent’anni più vecchia di lui, ex ausiliaria di prima linea della Seconda guerra mondiale e ora maestra pasticcera e inossidabile compagna di vita, come il resto dei suoi cimeli. Per fortuna il mondo è pieno di polizze da firmare, doli da smascherare e controversie risolvibili con un generoso indennizzo, che portano l’assicuratore collezionista a girare per tutta Europa, dalla Lapponia a Londra, dal Mar Glaciale Artico a Budapest, raccogliendo sulla via cianfrusaglie di ogni secolo, ciascuna con una storia tanto strampalata quanto inestimabile. Ben lungi dal dubitare della loro autenticità, con la fede di un credente per le sue reliquie, Volomari appaga così la sua sete di pezzi unici, o forse di immaginazione. Di avventura in avventura, tutte le epoche sono rivisitate da Paasilinna, che punta il mirino del suo humour sulla nostra religiosa dipendenza dagli oggetti, su quell’ansia di possedere, catalogare, accumulare, nell’illusione di tappare i fori da cui la vita ci sfugge ogni giorno.

L’autore:
bio.jpgEx guardiaboschi, ex giornalista, ex poeta, Arto Paasilinna è nato a Kittilä nel 1942. Autore di culto in Finlandia, è molto amato anche all’estero per il travolgente humour e la capacità di raccontare ridendo anche le storie più tragiche.

5 Risposte a “Udite udite! E’ uscito il nuovo romanzo di Arto Paasilinna”

  1. Di lui lessi (millenni fa, ma forse è il caso di recuperarlo), “Il mugnaio urlante”, e devo dire che mi piacque molto il suo stile; senza contare che, per una come me appassionata di libri che ci conducano lontano dalle solite “mete”, immergermi nelle atmosfere finlandesi era un invito a nozze.
    Poi, è uno di quegli autori che ho accantonato, semplicemente perchè, come diceva Troisi in non ricordo quale film, “io sono uno a leggere, loro a scrivere sono tanti”, e non si ha mai abbastanza tempo per leggere tutto…
    Ma questa trama sembra parecchio sfiziosa… grazie per aver proposto questo autore ^-^

    1. simobiblionauta dice: Rispondi

      Si, le atmosfere dei suoi romanzi sono meravigliose e adesso che arriva l’inverno tutta quella neve e quel ghiaccio per me sono irresistibili!

  2. Da qualche tempo non leggo più un romanzo che mi catturi, solo libri noiosetti o banali :/
    Lo cerco… 😉
    Bentornata Biblionauta ^_^

    1. simobiblionauta dice: Rispondi

      Lo stile di Passilinna é particolare: é uno di quelli che o ami o non sopporti, ma di certo non é banale!! 😉

      1. Non cerco di meglio 😉
        Graziegraziegrazie😊

Rispondi