GDL – Il conte di Montecristo. Sesta tappa

**SPOILER-POST!**

Date tappa: 07/11 – 13/11
Capitoli: 58-71
Discussione su anobii

Non riesco più a fermarmi nella lettura! Ormai siamo nel cuore delle vicende e sta accadendo davvero di tutto. Ma andiamo con ordine: abbiamo lasciato Valentina, disperata perchè non sa più come fare ad annullare il matrimonio con Franz d’Epinay, affidarsi al nonno, il quale fa giungere un notaio e disereda la nipote nel caso in cui venisse data in moglie al barone. Nel frattempo, il conte di Montecristo si dà il suo bel daffare per compiere la sua vendetta nei confronti di Danglars e Villefort e così inizia, da una parte, a minare le risorse economiche del banchiere e la sua stabilità familiare, dall’altra sconvolge Villefort invitandolo a pranzo nella villa nella quale egli aveva fatto sparire il figlio nato dalla relazione con la signora Danglars. Quest’uomo è troppo intelligente: è incredibile come riesca ad orchestrare alla perfezione la sua vendetta, facendo un passetto alla volta, insinuando il seme del dubbio nelle sue “vittime” (e lo metto tra virgolette perchè, ovviamente, la vittima è sempre e comunuque lui).

Inaspettatamente, nei capitoli successivi a questo pranzo, torna a farci visita un personaggio che immaginavo prima o poi sarebbe ricomparso, ma non certo in questo modo: Caderousse, il quale è sempre più avido, viscido e schifoso. Scopriamo quindi che l’ex sarto conosce Benedetto (alias Andrea Cavalcanti) in quanto vecchi compagni di carcere e probabilmente di crimini successivi alla loro uscita dalla prigione, e sta cercando di sfruttare la sua posizione per ricattare il ragazzo ed ottenere dei vantaggi. Ovviamente Benedetto non mi fa nessuna pena e spero che anche lui paghi per le crudeltà commesse, anche se non direttamente nei confronti di Edmondo, però mi ha fatto proprio schifo l’immagine di quest’uomo subdolo che non si accontenta mai, che vuole sempre di più e che è disposto a tutto ed è pronto a commettere ogni genere di vigliaccheria per ottenere ciò che vuole.

Infine, tanto perchè non bastano le disgrazie, questa sesta parte si chiude con la notizia della morte del signor di Saint-Méran, ovvero nonno materno di Valentina e padre quindi della signorina di Saint-Méran, prima moglie di Villefort.

Rispondi