Augh, Stella Cadente!

Titolo originale: Fliegender Stern
Autore: Ursula Wölfel
Anno di pubblicazione: 1993
Editore: Piemme
Pagine: 120

Iniziato il: 9 dicembre 2010
Terminato il: 14 dicembre 2010
Valutazione: ★★★

Stella Cadente era seduto davanti alla tenda di suo padre e pensava: «È brutto essere ancora un bambino. Perché ci vuole così tanto prima di diventare grande?»

(incipit)

Non ho impiegato davvero quasi una settimana a finire questo mini-libriccino, è solo che durante questi giorni, mi ci sono messa solo un paio di volte la sera prima di andare a dormire. Fa parte dei libri che da bambina non sono riuscita a leggere e che, per qualche motivo (che assolutamente non ricordo) mi aveva incuriosita : racconta la storia di un piccolo indiano con tanta voglia di crescere che un giorno decide di partire per andare a parlare con “l’uomo bianco”, ovvero il responsabile della scomparsa dei bufali dalle praterie che è causa della fame della sua tribù, e spiegargli quanto quegli animali siano importanti per il suo popolo. Un’avventura per bambini, che fa però riflettere (almeno ad un adulto) su quanto a queste popolazioni, come a tante altre nella storia, sia stato tolto tutto, compresa la libertà di decidere come vivere la propria esistenza.

Rispondi