Alias – St.01

Titolo originale: Alias
Ideatore: J.J. Abrams

Personaggi principali: Jennifer Garner (Sydney Bristow), Ron Rifkin (Arvin Sloane), Michael Vartan (Michael Vaughn), Bradley Cooper (Will Tippin), Merrin Dungey (Francie Calfo), Carl Lumbly (Marcus Dixon), Kevin Weisman (Marshall Flinkman), Victor Garber (Jack Bristow).

Trasmesso in Italia: 2003
Valutazione: ★★★★★

La prima stagione è fantastica, strepitosa, immensa: Sydney Bristow lavora per l’SD-6, una branca segreta della CIA che le vieta di comunicare a chiunque la verità sul proprio lavoro. Quando il fidanzato Danny le chiede di sposarlo, Sydney si sente però in dovere di essere sincera con l’uomo con cui condividerà il resto della vita e rivela al ragazzo la sua attività di spia. Venuto al corrente di ciò, il capo dell’SD-6, Arvin Sloane, fa assassinare Danny e successivamente cerca di uccidere anche la stessa Sydney, colpevole di voler abbandonare l’agenzia. Dopo un rocambolesco salvataggio ad opera di suo padre, anch’egli agente dell’SD-6 ad insaputa della figlia, la ragazza scopre che l’agenzia per cui lavora non è la vera CIA, bensì una branca dell’Alleanza dei Dodici, un’organizzazione terroristica nemica degli Stati Uniti. Sydney decide così di diventare agente doppio giochista per la CIA e rimanere infiltrata all’SD-6. Con l’aiuto del suo contatto Michael Vaughn, per il quale inizierà a provare dei sentimenti, e del padre, anch’egli agente doppiogiochista, Sydney cercherà di porre fine all’SD-6 e, più in generale, all’intera Alleanza.

Tutta la vicenda ruota intorno alla figura ed ai lavori di Milo Rambaldi, un artista e profeta rinascimentale, le cui opere tecnologicamente avanzatissime sono di grande interesse per i terroristi di tutto il mondo.

I personaggi preferiti di questa serie sono… no, non ci sono personaggi preferiti, perchè lo sarebbero tutti: Sydney è favolosa (coraggiosa, bellissima, dolce, sincera, leale e chi più ne ha più ne metta), Vaughn è un gran figo e Wise, il suo collega, mi sta simpaticissimo (mi piace anche il personaggio interpretato dallo stesso attore in “Heroes”). Anche i colleghi all’SD-6 sono grandi: Dixon è il migliore ma anche Marshall con le sue fissazioni…anche Jack è un bellissimo personaggio; inizialmente molto freddo nei confronti della figlia, piano piano riesce ad instaurare con lei un rapporto affettuoso anche se sempre costellato da litigi per le sue azioni un po’ enigmatiche e eticamente discutibili (volte però tutte al bene della figlia). In questa serie sono presenti anche Will (forse in assoluto il mio personaggio maschile preferito) e, per i cattivi, Arvin Sloane, bravissimo a farsi odiare follemente mentre cerca di raggiungere i suoi loschi scopi.

Rispondi