4 storie quasi vere

Autore: Jon Blake
Data di pubblicazione: 1992
Editore: Mondadori 1993
Formato: Paperback, 81 pag.

Inizio lettura: 17 settembre 2013
Fine lettura: 18 settembre 2013
Lettura n.: 40/2013
Il mio voto: ★★★☆☆

Ho preso l’autobus sbagliato, signorita Waiters. Ma non è colpa mia. E’ colpa dell’uomo che fa gli autobus: doveva metterci il numero anche di dietro, oltre che davanti. Comunque, ero così preoccupato di fare tardi a scuola, che sono saltato su di corsa, sperando che tutto andasse per il meglio.

Simpatico e divertente. Il libro raccoglie alcune storie con protagonista un bambino di nome Stanely, le cui giustificazioni per non aver fatto i compiti sono così fantasiose e astruse che la maestra stessa decide di raccogliere le più belle e inviarle ai genitori. L’aspetto più rilevante di queste storie è che spesso comunicano dei messaggi ironici nei confronti di alcune situazioni reali: ad esempio, la storia dei turisti è una presa in giro di questi gruppi organizzati che scattano foto ovunque e a chiunque, si impressionano per le cose più banali, ma anche in tutti gli altri racconti c’è questa ironia di sfondo che li rende simpatici anche ad un lettore adulto.

Rispondi